Aleksander Velišček

Aleksander Velišček

Pittura

La pittura di Aleksander Velišček è la continua sovrapposizione di strati di materia che si fanno sempre più densi sulla tela, fino a che è talmente carica da sembrare di non poter più reggere il colore, fino a essere una pittura concreta come scultura. Velišček accumula olio così come si accumula il peso della storia: rappresenta, spesso, il potere – politico, intellettuale, sportivo, mediatico – nei volti di coloro che hanno segnato le nazioni, a partire dalla sua Slovenia. Il piccolo albanese è il ritratto di un compagno di studi dell’artista, di bassa statura ma raffigurato come un gigante di quasi cinque metri. Una pietra miliare per la sua formazione, che come tale era necessario rappresentare.

Aleksander Velišček (1982) vive e lavora tra Nova Gorica e Lugano. Nel 2010 si è laureato in Arti Visive e Discipline dello spettacolo all’Accademia di Venezia. I dispositivi di potere sono i grandi temi sottesi alle sue opere. Secondo Velišček, infatti, le immagini sono tutte politiche, anche se non trattano direttamente questo tema. Il suo lavoro e’ stato presentato in diverse rassegne internazionali.