Anna Turina

Anna Turina

Scultura

I tre cavalli a dondolo sovradimensionati realizzati in ferro – suo materiale d’elezione – da Anna Turina ne riassumono la poetica in cui il mondo dell’infanzia viene analizzato con sarcasmo e disincanto.
Spesso nel suo lavoro, infatti, l’artista ripropone in scultura giochi che rievocano passatempi di bambini, inserendo, però, un elemento difforme. Nei Dondoli la struttura allampanata impedisce l’utilizzo e il color antracite elimina ogni riferimento puerile. La loro oscillazione, quindi, non è esaltazione di un rassicurante cullare, bensì prefigurazione dell’incertezza e dell’instabilità dell’età adulta.

Anna Turina (1973) vive e lavora a Lecco. La sua ricerca artistica utilizza differenti mezzi espressivi (scultura, installazione, fotografia, disegno) per raccontare storie sempre nuove spesso legate a un modo dell’infanzia. Ha esposto in Italia e all’estero. Nel 2014 ha realizzato nello spazio milanese di Circoloquadro l’installazione Home sweet home, così ospitale finché decido di essere solo in visita a cura di Ivan Quaroni. Affascinata dallo spazio come luogo da vivere sperimentando, lavora prevalentemente con il ferro sfruttandone i diversi aspetti per generare nuove storie/favole da raccontare.