Enrico Ranzanici

Enrico Ranzanici

Video

Nasce a Brescia nel 1980. Dopo aver maturato la passione per la vignettistica, si iscrive allo IED – Istituto Europeo di Design di Milano, presso il quale si diploma nel 2003 con una specializzazione nel settore del video. Dal 2004 svolge la sua attività nel campo degli audiovisivi, realizzando numerose produzioni sia in ambito documentaristico e commerciale, sia a carattere più precipuamente creativo; in particolare realizza diversi cortometraggi, tra cui La pistola, più volte premiato in occasione di festival nazionali e internazionali (Capri, Genova, Brescia, Bolzano, Venezia). Negli ultimi anni collabora anche a notevoli progetti di video-mapping (tra gli altri, per Piazza della Vittoria e per il Museo di Santa Giulia a Brescia). Vive a San Felice del Benaco (Bs) e lavora a Brescia.

Project

1944, 2015 - Enrico Ranzanici

1944, 2015

videoinstallazione

(sound designer Simone Lombardi; performer Alberto Petrò)

Il 10 novembre 1944 quattro partigiani vengono giustiziati dalle SS nelle carceri di Edolo. Con il video 1944, che viene proiettato proprio sulle pareti del vicolo adiacente al teatro dell’uccisione, Enrico Ranzanici ripropone l’atmosfera dell’eccidio consumatosi in quel tremendo pomeriggio. Un uomo cerca con tutte le sue forze di infrangere il muro della cella, il quale tuttavia – come in un tragico incubo – si fa elastico e resiste insuperabilmente ad ogni tentativo di attraversamento o perforazione. Lo spettatore coglie ora l’indicibile sofferenza del condannato a morte, ora la furia di un’estrema ricerca di sopravvivenza, ora i segni di una rassegnazione rabbiosa.