Piero 1/2Botta

Piero 1/2Botta

Performance / Pittura

Un dipinto che è una performance. Il ritratto del giovane critico Elia Gaetano è solo l’esito pittorico di un’azione condotta a Edolo pochi giorni prima dell’inaugurazione e testimoniata dagli scatti qui riprodotti. Gaetano si mischia alla vita pubblica della cittadina camuna, partecipa a un concerto, conosce le personalità e i luoghi del paese, fino a guadagnarsi l’onore di un ritratto pubblico in una fatiscente casa privata. Ironicamente incorniciata da una vecchia tenda, l’effige è sdrammatizzata dalla presenza di un salame: segno tangibile posto a irridere i futili riti dell’arte contemporanea e riportare le velleità filosofiche della critica alla concretezza della vita, dei rapporti e degli affetti.

Piero 1/2Botta (1977) vive e lavora a Milano. Dopo l’Accademia frequentata tra Firenze e Macerata, acquisisce competenze da critico e tecnico dell’incisione, maturate in collaborazioni con il Museo Goya di Fuendetodos (Saragozza) e in corsi al Victoria & Albert Museum di Londra. All’attivo ha diverse mostre a Milano e Londra. Numerosi i progetti in preparazione, che approfondiscono e allargano la sua propensione pittorica in un’azione performatica che ha debuttato in quest’occasione.