Rita Siragusa

Rita Siragusa

Scultura

Nasce a Brescia nel 1973. Interessata alla scultura sin dagli anni del liceo artistico (anche grazie alla passione e agli insegnamenti del suo primo maestro, Tullio Cattaneo), prosegue gli studi a Milano presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, dove è allieva – tra gli altri – di Igino Legnaghi, Rodolfo Aricò e Paolo Minoli, e presso la quale si diploma in Scultura. A partire dalla fine degli anni Novanta espone assiduamente in rassegne collettive in tutta Italia (Fondazione Arnaldo Pomodoro, Museo d’Arte Contemporanea di Lissone, Pavia, Torino, Trapani, Roma) e all’estero (Austria, Germania, Giappone), e in particolare allestisce importanti mostre personali a Verona, Brescia, Milano, Volterra; realizza inoltre sculture monumentali per spazi pubblici e privati. Vive e lavora a Brescia.

Project

Il vento che arriva dal nulla, 2007 - Rita Siragusa

Il vento che arriva dal nulla, 2007 | Spazio stretto, 2007

ferro cm 190 x 100 x 200

Il lavoro di Rita Siragusa si lega al contesto della Valle Camonica innanzitutto attraverso la presenza tangibile e potente del materiale ferro, che è allo stesso tempo il medium da lei prediletto in scultura e uno dei prodotti per i quali la Valle Camonica – anche sotto il profilo artistico – è da sempre più conosciuta e rinomata. Il vento che arriva dal nulla e Spazio stretto condensano l’energia quasi tellurica del materiale in forme solide e perentorie ma vibranti e dall’apparenza dinamica e flessuosa, articolate secondo una complessa e dinamica relazione tra pieni e vuoti che si alternano in un fragile equilibrio di pesi e flussi d’aria, evanescenza e compattezza.