Simone Ronzio

Simone Ronzio

Fotografia

Nasce a Tirano (So) nel 1980. Dopo una formazione tecnica a Bergamo, nel 2005 si laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Milano; in seguito, dopo un’esperienza professionale in ambito giornalistico e dopo aver vissuto e lavorato per qualche tempo in Spagna e in Polonia, si dedica dapprima alla pittura (esponendo le sue opere presso diverse gallerie, da Genova a Piacenza, nel biennio 2004-2005) e poi – dopo ulteriori studi, in parte da autodidatta – alla grafica e al suo “primo amore” artistico, la fotografia. A partire dal 2006 espone le sue opere fotografiche – spesso organizzate in serie dalla forte coesione concettuale e visiva – in diverse rassegne collettive, tra cui il Festival delle Arti di Sondrio. Vive e lavora a Chiuro (So) come grafico e fotografo.

Project

Heimat, 2011 - Simone Ronzio

Heimat, 2011

fotografie cm 50 x 70

La caratteristica più macroscopica ed interessante della fotografia di Simone Ronzio è la ricercata impassibilità, la purezza di ispirazione mimetica che rifiuta consapevolmente i tagli suggestivi della fotografia di montagna e gli artifici della post-produzione nel tentativo di recuperare l’identità più autentica dei luoghi, delle persone, delle atmosfere. Nel progetto Heimat, in particolare, Ronzio esamina con precisione il clima spirituale delle Alpi Orobie, cercando in primo luogo di esperirlo esistenzialmente nell’ambiente della malga per poi materializzare innanzitutto la presenza fenomenologica delle montagne, degli animali, dell’aria, della luce.